fbpx

5 Idee per Passare la Pasqua all’Elba

Cosa fare all'Elba per Pasqua

In primavera, in particolare a Pasqua, le temperature sono miti, il territorio si sta risvegliando dal torpore invernale e la natura comincia a dare spettacolo.

L’Elba così diventa un’ottima scelta per chi vuole passare una settimana nella tranquillità di un’isola, a contatto con il verde che la contraddistingue, fuori dai grandi flussi turistici (come succede invece d’estate).

Ovviamente non possiamo non darvi i nostri consigli per passare al meglio la vostra Pasqua all’Elba. Cominciamo.

Al mare all’Elba per Pasqua

Certo che si può, le temperature durante il giorno sono fantastiche e non mancano le spiagge pronte ad accoglierti! Per esempio potresti andare a Cavoli, incantevole spiaggia di sabbia presa d’assalto durante l’alta stagione ma gradevolissima in primavera. Non solo ma il “Convio”, storico locale sulla spiaggia, ora è già aperto per un aperitivo sul mare o un caffè in relax, ascoltando le onde. La spiaggia è protetta dai venti del nord dal granito, roccia caratteristica del versante ovest dell’isola d’Elba, perfetto per chi vuole prendere i primi raggi di sole per farsi trovare pronto per l’estate.

La spiaggia di Cavoli. Foto di dave.elba su Instagram

Mountain bike

Vuoi conoscere tutto lo sport che c’è all’Elba? Allora questo post dedicato alle attività sportive fa per te. Se poi le soluzioni sopra non ti soddisfano ti puoi unire a diverse manifestazioni sportive. Per esempio:

XCO Internazionali d’Italia organizzati da Capoliveri Legend Cup dal 15 al 18 aprile!

Se ami il “fai date” nella mountain bike non perderti il nostro articolo con i suggerimenti di Andrea, il nostro esperto di mountain bike all’Elba, che ha condiviso con noi i suoi consigli, i posti più belli, gli scorci imperdibili.

Festival del camminare all’Elba, passeggiate nel verde

Quest’anno il Festival del Camminare andrà dal 20 marzo al 29 maggio, vediamo di cosa si tratta.

Il Festival è caratterizzato da una serie di eventi organizzati dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (PNAT) pensati per far conoscere il territorio, le sue sfaccettature e le bellezze naturalistiche che lo contraddistinguono vivendolo in prima persona.

Cosa fare all'Elba per Pasqua

Un esempio? Passeggiare per raggiungere il Volterraio (il monte che si divide tra Portoferraio e Rio nell’Elba, nel versante est dell’Elba) e arrivare così a vedere uno degli scorci più belli dell’isola che sovrasta il golfo del capoluogo elbano. 

Oppure, cambiando versante, a ovest nella valle di Pomonte a sud del Monte Capanne, nel verde della parte occidentale, tra le spiagge più selvagge dell’isola.

Non solo, ma il Parco propone anche suggestive camminate al chiaro di luna, al Santuario di Madonna del Monte, là dove tra una curva e l’altra si possono ammirare le linee di terra della Corsica e dell’isola di Capraia.

Questo il sito del Parco dove troverai consigli per le iniziative e anche il calendario di tutti gli eventi; all?Elba e non solo!

All’Elba oltre la Pasqua: tra sport e natura

Trekking

L’isola d’Elba è piena di sentieri che si possono percorrere a piedi, lo stesso Volterraio è una bella passeggiata da fare anche in autonomia, ma per i più temerari c’è la Grande Traversata Elbana: un percorso di 60 chilometri che taglia orizzontalmente a metà l’Elba, partendo da Cavo, punta orientale, per finire a Pomonte, lato opposto. 

Diving

Se di stare con i piedi per terra proprio non ti va, mettili in acqua. Sono diversi i Diving che ti possono supportare o accompagnare nell’altra Elba, quella sottomarina. Tra i locali infatti si dice che ci siano due isole, una all’aperto e l’altra in mare. Provare per credere. 

Noi ti consigliamo di affidarti ai ragazzi di “Diving in Elba”.

Orto dei Semplici

Cosa fare all'Elba a Pasqua Roberto Ballini all'Orto dei Semplici
Foto di intoscana.it

Per una visita all’Elba per Pasqua questa potrebbe essere una piacevole pausa, uno stacco da tutto, anche dal quel poco di traffico che incontrerai a Portoferraio. L’Orto si trova nel comune di Rio nell’Elba, nel versante orientale, fa parte di una delle attrazioni valorizzate dal PNAT e conta al suo interno ben 10 orti.

Consigliata la guida (costo 4€ + 4€ l’ingresso) che vi spiegherà le particolarità di questo piccolo angolo di natura organizzata sotto forma di orto; una volta lì devi assolutamente conoscere Roberto: l’uomo che parla alle api!

Gli orari di apertura da aprile a giugno sono da giovedì a domenica dalle 11.00 alle 18.00. Tutte le informazioni e la storia dell’Orto dei Semplici le trovi sul sito del Parco.

Ti abbiamo convinto a venire? Allora compila i campi qui sotto e ti manderemo la nostra proposta senza impegno per la tua sistemazione preferita:

Risponderemo alla tua richiesta in 24h!
Nome
Dal
Al
Privacy
News

Articoli consigliati

2 commenti

  1. Sono interessata per un viaggio in coppia

    1. Ciao Dalina, a breve i colleghi del reparto booking ti manderanno una email con le disponibilità di Pasqua.

      In caso di bisogno di altro rimaniamo a disposizione anche qui 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.