fbpx

All’Elba serve il Green Pass?

Per venire all’Elba serve il tampone? E il Green Pass? Ce lo chiedete in molti e allora abbiamo pensato di fare il punto su uno degli aspetti più importanti per la salute, per la tua tranquillità e per la vacanza 😉

Il mistero è presto svelato: all’isola d’Elba NON serve il tampone.

Naturalmente valgono le norme a livello nazionale: distanziamento individuale, mascherina, abbondante e frequente lavaggio delle mani. Sempre. Nel frattempo le compagnie di navigazione (Toremar, Moby, BluNavy, Elba Ferries) si sono dotate di figure professionali ad hoc per agevolare il rispetto delle regole e per qualsiasi richiesta di informazione.

Per rimanere aggiornati sulla costante evoluzione della situazione pandemica in Italia e sulle regole quindi delle diverse zone (bianca, gialla, arancione, rossa) tieni d’occhio il sito del Governo come punto di riferimento per le informazioni da conoscere. Là troverai tutte le regole divise per interessi per esempio: attività commerciali, uso della mascherina, spostamenti.

All’Elba quindi non serve mostrare i risultati negativi del tampone o altri, specifici, certificati da avere per venire in vacanza.

All’Elba serve il Green Pass?

Facciamo chiarezza su un altro punto: per venire all’Elba serve il Green Pass? Non al porto, ma si seguono le indicazioni nazionali naturalmente. vediamo quindi questo cosa implica nel concreto per chi arriva sull’isola in questo periodo.

Il traghetto

Il Green Pass sul traghetto non è richiesto, così come il tampone: per imbarcarsi su traghetti a breve percorrenza come quelli per l’Elba non servono. Basta arrivare sul porto un’ora prima della partenza della tua nave come suggerito dalle compagnie di navigazione, ma per quanto riguarda le precauzioni sono sempre le stesse: mascherina e distanziamento individuale.

Bar e ristoranti

Per mangiare all’aperto o sedersi all’esterno dei bar non è richiesto il Green Pass mentre è obbligatorio per le consumazioni all’interno dei locali.

Musei e cultura

Ne avrai bisogno invece in caso di spettacoli al cinema (anche all’aperto), oppure musei, luoghi della cultura e mostre.
Trovi l’elenco completo sul sito ufficiale del Ministero.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.